Ac compressore

Per godervi il fresco quest’estate basterà capire le cause dei guasti del compressore A/C

Quando in tutta Europa le temperature iniziano ad alzarsi, e un numero crescente di persone si prepara ad affrontare lunghi viaggi in auto, i sistemi di climatizzazione (A/C) devono essere pronti a riaccendersi dopo lunghi periodi di inattività. Tuttavia, come qualsiasi componente auto, il sistema di climatizzazione può essere soggetto a guasti, lasciando i guidatori alla mercé di un abitacolo caldo e poco confortevole. Spesso, quando questo accade, la causa è da ricercarsi in un guasto del compressore A/C. In questo periodo dell’anno, è essenziale per i tecnici capire come identificare i segnali di un guasto del compressore A/C e avere a disposizione i pezzi nonché la conoscenza necessari per effettuare le relative sostituzioni.
Ac compressore

Il compressore A/C è una parte integrante del sistema di climatizzazione dei veicoli. Quando il sistema di climatizzazione è acceso, il compressore A/C inizia a lavorare, pompando gas refrigerante ad alta pressione nel condensatore, dove si trasforma da gas a liquido. L’essiccatore, quindi, rimuove i contaminanti e l’umidità dal refrigerante spingendolo verso la valvola di espansione. Infine, il refrigerante raggiunge l’evaporatore dove raffredda l’aria.

Un compressore A/C perfettamente funzionante è essenziale affinché il sistema di climatizzazione offra prestazioni ottimali. In caso di compressore A/C guasto o danneggiato, la catena di eventi descritta sopra non riesce a verificarsi.

Perché si verificano guasti dei compressori A/C in estate?

Non è consuetudine che i compressori A/C si guastino in questo periodo dell’anno, ma è proprio durante i mesi estivi che i guasti diventano evidenti, dato che i sistemi di climatizzazione vengono riaccesi dopo un lungo periodo di inattività.

Come qualsiasi componente auto, i compressori A/C hanno una vita utile che è difficile da determinare, dato che le persone guidano in modo diverso su terreni di ogni tipo e in varie condizioni climatiche. Anche il chilometraggio ha un ruolo cruciale. Più chilometri si percorrono e più le parti della macchina si usurano, soprattutto il compressore A/C. Capita spesso che il primo segnale di un compressore A/C guasto sia la diminuzione dell’aria fredda che fuoriesce dal sistema di climatizzazione.

Il corretto utilizzo del sistema di climatizzazione, accompagnato da una regolare manutenzione del compressore A/C, può prolungarne la vita utile. Nella maggior parte delle auto, i sistemi di climatizzazione sono utilizzati per il riscaldamento, il raffreddamento e la ventilazione. Quando il sistema non è in uso (per una funzione o per l’altra) per lunghi periodi di tempo, possono verificarsi dei guasti. Per questo motivo, si consiglia ai guidatori di mettere in funzione il sistema di climatizzazione per più di 10 minuti ogni mese per garantirne il funzionamento efficiente tutto l’anno.

Un altro segnale di guasto è rappresentato dal rumore emesso dal compressore A/C, o dallo stridio proveniente dal sistema di climatizzazione, che a volte si può percepire all’interno del veicolo. Entrambi possono indicare una quantità insufficiente di refrigerante e sono segnali chiave di un (futuro) guasto dei componenti.

Cc

Quali sono le cause di un guasto al compressore A/C?

Le ragioni per cui un compressore A/C può guastarsi sono diverse, dalla mancanza di manutenzione alle condizioni climatiche. Qui di seguito riportiamo le cause di guasto più comuni:

Lubrificazione non corretta

Tutti i sistemi meccanici di un veicolo richiedono una corretta lubrificazione e lo stesso vale per i compressori. Ogni volta che una parte metallica ruota o scorre, tende a usurarsi e a surriscaldarsi eccessivamente. La lubrificazione aiuta a garantire una buona funzionalità e una lunga vita utile.

Una lubrificazione non corretta, o del tutto assente, danneggerà il sistema di climatizzazione, causando il guasto del compressore A/C. Una sostituzione completa può rivelarsi costosa, ecco perché si consiglia ai clienti di ricorrere a manutenzioni frequenti e a una corretta lubrificazione del compressore A/C, al fine di evitare di imbattersi in costi di riparazione inattesi.

Bobine sporche o danneggiate

In estate, le strade sono polverose e possono essere piene di piccoli detriti, con tante particelle minuscole che fluttuano nell’aria. Se queste particelle si raccolgono nelle bobine del condensatore, il sistema di climatizzazione non sarà più in grado di espellere i livelli di calore richiesti dal sistema, sottoponendo il compressore A/C ad elevati carichi termici mentre si tenta di raffreddare l’abitacolo. Ciò significa che i compressori A/C possono surriscaldarsi durante i mesi estivi, comportando dei guasti e la necessità di una sostituzione completa.

Detriti all’interno del sistema

L’accumulo di detriti all’interno del sistema di climatizzazione può essere causato dalle particelle di gomma del tubo di scarico. A seconda della qualità dei tubi di scarico utilizzati, nel tempo la gomma inizia a deteriorarsi causando il distacco di piccole particelle che iniziano a galleggiare nel sistema di climatizzazione. Queste possono portare alla formazione di ostruzioni all’interno del sistema stesso e, nel peggiore dei casi, provocare il guasto del compressore A/C, poiché impediscono alla miscela di olio e refrigerante di ritornare al suo interno.

Refrigerante insufficiente o non idoneo

L’R134a è il refrigerante richiesto per far sì che il sistema di climatizzazione soffi aria fredda nella maggior parte delle auto attualmente in circolazione. Dal gennaio 2017, tutti i veicoli di nuova produzione all’interno dell’UE sono dotati di refrigerante di tipo R1234yf per motivi ambientali. La quantità di refrigerante nel sistema di climatizzazione di un veicolo deve essere mantenuta a livello costante. Quando la quantità di refrigerante nel sistema di climatizzazione è insufficiente, il carico termico sul compressore A/C diventa maggiore, causandone infine il guasto.

DENSO: la differenza

DENSO è leader globale nella produzione e nella distribuzione di compressori A/C e sistemi di climatizzazione, scelto da molti dei più importanti produttori automobilistici, tra cui Audi, BMW, Toyota e Volkswagen. La gamma aftermarket DENSO è realizzata con lo stesso processo di produzione e la stessa tecnologia per garantire ai tecnici di ottenere sempre prestazioni ottimali.

Grazie alla vasta gamma disponibile di compressori A/C aftermarket di qualità OE, DENSO aiuta i tecnici di tutto il mondo a garantire interventi.