Emissioni 1

Candele e emissioni. Le risposte ad alcuni dubbi

I governi, le case automobilistiche e i conducenti sono consapevoli della necessità di ridurre le emissioni di CO2 dei veicoli. Siamo purtroppo ancora lontani dall’utilizzo dei veicoli a emissione zero, nonostante ciò ci è possibile agire in modo che i motori che utilizziamo siano più efficienti. In questo articolo approfondiremo il ruolo della candeletta di preriscaldamento e della sua importanza nel ridurre al minimo l’impatto ambientale.
Emissioni 1

1. Qual è il legame tra candelette di preriscaldamento ed emissioni?

In un motore diesel la combustione si ottiene comprimendo l’aria nella camera di combustione. Durante questo processo di combustione, se non si raggiunge la temperatura richiesta, il combustibile non verrà interamente bruciato trasformandosi in particelle di carbonio che verranno rilasciate nell’atmosfera danneggiando l’ambiente e contribuendo all’aumento dell’inquinamento. Per ovviare a questo problema vengono utilizzate delle candelette di preriscaldamento che riscaldano l’aria garantendo il raggiungimento della temperatura corretta in modo da riuscire a bruciare tutto il carburante riducendo così le emissioni nocive.

Le candelette di preriscaldamento svolgono anche un altro ruolo importante nella riduzione delle emissioni fornendo, a intervalli regolari, calore al filtro antiparticolato diesel (DPF).

Tutte le nuove auto con motore diesel sono dotate di un DPF che, come abbiamo detto, impedisce le emissioni inquinanti dell’auto, lo fa esponendole periodicamente ad alta temperature per bruciarle, trasformandole così in ceneri innocue. Ad esempio un auto utilizzata ad alta velocità, per una lunga distanza, genera un calore di scarico sufficiente per riscaldare un DPF e bruciare le particelle di fuliggine. Se invece l’auto viene utilizzata a bassa velocità, con start & stop continui, come succede nella guida in città, non si crea abbastanza calore per la rigenerazione del DPF.

In quest’ ultimo esempio, l’ECU (centralina elettronica del motore) attiva le candelette di preriscaldamento e inietta carburante aggiuntivo nel motore che accende e riscalda il DPF attivando così la rigenerazione. Ci sono alcuni casi in cui possono verificarsi dei problemi, poiché il processo di rigenerazione potrebbe interrompersi. Per ovviare a questo, le candelette di preriscaldamento di ultima generazione DENSO, riducono i tempi di rigenerazione.

2. Qual è il ruolo della centralina delle candelette di preriscaldamento?

La centralina di controllo delle candelette di preriscaldamento interpreta le informazioni dell’ECU, per regolarne il funzionamento e ottimizzare le prestazioni del motore, decidendo quando attivare le candelette e quanta corrente elettrica utilizzare. Questo processo è molto delicato, se una candeletta di preriscaldamento non rimane accesa abbastanza a lungo, o non raggiunge la giusta temperatura, la miscela di carburante non si infiamma. Al contrario, se la candeletta di preriscaldamento resta accesa troppo a lungo danneggia il motore.


3. Alcune candelette di preriscaldamento hanno una “funzionalità di post– riscaldamento estesa”, in che modo questo aiuta a ridurre le emissioni?

Emissioni 2

Questa dicitura detta “funzionalità di post riscaldamento estesa”, sta ad intendere che le candelette di preriscaldamento sono attive prima, durante e 60-180 secondi dopo il ciclo di combustione. Grazie a questo processo si evita il rilascio di particelle riducendo l’inquinamento.

4. Qual è il vantaggio di utilizzare candele di preriscaldamento in ceramica rispetto ad altri materiali?

Le ceramiche utilizzate per le candelette di preriscaldamento sono dei semiconduttori, ciò significa che hanno proprietà di isolamento e conduzione elettrica.

Hanno infatti tempi di riscaldamento molto rapidi, una ritenzione di calore di lunga durata e un’elevata resistenza al calore, questo contribuisce a ridurre le emissioni.

5. Che cos’è e in cosa differisce, una candeletta con doppia bobina a riscaldamento istantaneo rispetto a una candeletta in ceramica?

Questa candeletta, a differenza di quella in ceramica, ha una bobina di riscaldamento e una di regolazione, entrambe integrate nella sua sonda. Questo le permette di riscaldarsi più velocemente, migliorando ulteriormente l’efficienza del motore e riducendo significativamente le emissioni.

Emissioni 3

6. In che modo automobilisti e meccanici possono garantire buone prestazioni delle candelette di preriscaldamento per controllarne le emissioni?

- Gli automobilisti possono:

  • Utilizzare, prima di tutto, un carburante di buona qualità;
  • Prestare attenzione al fumo nero, blu o bianco proveniente dallo scarico;
  • Tenere d’occhio la spia di segnalazione del DPF che, se accesa, ci avverte che bisogna provvedere subito portando l’auto in un officina.

- I meccanici possono:

  • Effettuare controlli regolari al sistema di accensione (tra cui candelette di preriscaldamento, iniettori, EMS (sistema gestione del motore) e batteria;
  • Prima di installare una nuova candeletta di preriscaldamento, pulire bene la postazione in cui va installata eliminando tutti depositi carboniosi residui.

7. Quali innovazioni potrebbero avere impatto sulle candelette di preriscaldamento e quindi sulle emissioni prodotte?

Sappiamo che il futuro dei motori diesel e delle candelette di preriscaldamento è imprevedibile, molti OEM (Original Equipment Manufacturer) si sono allontanati dallo sviluppo di motori diesel dando preferenza a altri combustibili alternativi. Tuttavia, numerosi tecnici stanno lavorando allo sviluppo di candelette di preriscaldamento più sottili e lunghe, che porteranno a una maggiore rapidità dei tempi di riscaldamento migliorando l’avviamento del motore e riducendo le emissioni.

Emissioni 4

8. Candelette di preriscaldamento DENSO

DENSO, da tempo leader nella tecnologia di primo impianto e tra i maggiori produttori di componenti automobilistici, investe continuamente in ricerca e sviluppo in partnership con le maggiori case automobilistiche del mondo per creare dei veicoli sempre più performanti, efficienti e affidabili. DENSO Aftermarket dispone di un gamma di candelette di preriscaldamento di qualità OEM per tutte le case automobilistiche. Dalle prestazioni di avviamento superlative alle temperature di riscaldamento estese, le candelette di preriscaldamento DENSO offrono un’ampia e completa scelta tra tutte di tutte le attuali tecnologie.

Tra cui: single coil, double coil, post-riscaldamento esteso, ceramica e riscaldamento istantaneo.

Scopri di più sui prodotti DENSO visitando il sito www.denso-am.eu o contattando il Servizio Clienti: servizio.clienti@denso-ts.it.